Gianfranco Vissani li uccido io con le mie mani

Posted by

Gianfranco Vissani è intervenuto durante la trasmissione Un Giorno da Pecora in onda su RadioRai1. Quando i conduttori, Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, gli hanno chiesto della sua idea di “cucina per la Pasqua” non ha avuto dubbi: “Per Pasqua ho ordinato 12 capretti e 20 agnelli. A noi piace molto la coratella… Io prendo gli agnelli più piccoli perché sono più saporiti”. A quel punto i conduttori gli hanno chiesto se non provi dispiacere nell’uccidere gli agnelli: “No, perché mio padre li uccideva a mani nude. E li ho uccisi anche io. E’ come il pollo o il coniglio. Bisogna utilizzare sempre un piccolo coltello che possa arrivare al cuore per fare uscire più sangue possibile, con un colpo secco, in modo che la carne rimanga bianca”. La scena, ha aggiunto lo chef,  “non gli fa impressione” e non si sente minimamente “un assassino”.  (https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/04/19/gianfranco-vissani-a-pasqua-ho-preso-12-capretti-e-20-agnelli-se-mi-sento-un-assassino-no-li-ho-anche-uccisi-a-mani-nude/5124095/?fbclid=IwAR1Ml21_WWsEPiT4lszNxlJOsBsSdtdaWd77UioYGx3WC2GTRLmIGP6MSsE)

Secondo voi non è un troglodita? Oltremodo è reo di maltrattamento e uccisione di animali su ordinazione, dovrebbero intervenire e indagare i Carabinieri della Forestale.  Cari colleghi della RAI, tagliate fuori questo personaggio, credo proprio che vi danneggi, per la messa in onda di questa merdata prenderò in considerazione di non pagare piu il canone RAI. Anche voi siete penosi, mandare in onde questi esseri è davvero spregievole!! Viva la vita in qualunque forma!!  Vissani prova ad ammazzare un lupo a mani nude, non vedo l’ora….

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *